26/04/2010

Infertilità e sessualità: il ruolo del ginecologo


Testa G. Graziottin A.
Infertilità e sessualità: il ruolo del ginecologo
Graziottin A. (Guest Ed.), La sessualità femminile nell'arco della vita, Giornale Italiano di Ginecologia, Vol. XXVIII - n. 4, aprile 2006, p. 169-173

CONDIVIDI SU
L’infertilità può causare problematiche che coinvolgono tutta la vita di un individuo, con l’alternarsi di reazioni, quali sorpresa, incredulità, rabbia, depressione, isolamento. La percezione negativa della propria immagine corporea e la perdita di autostima sono causa di profondi turbamenti nella vita personale e di coppia. La scoperta dell’infertilità può infatti ripercuotersi negativamente sulla percezione dell’identità sessuale, sulla funzione sessuale e sulla relazione sessuale.
In ogni caso, qualunque sia la modalità di reazione, è importante che i due partner sappiano relazionarsi tra di loro, comprendendo i bisogni e le paure dell’altro, mantenendo e rafforzando il loro equilibrio di coppia e la loro complicità.
Il ruolo del medico è estremamente importante in tutti i momenti, dalla fase diagnostica a quella terapeutica.

Per gentile concessione di CIC Edizioni Internazionali

top

Allegati disponibili:
Full text dell'articolo


© 2010 - Prof. Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.