07/03/2012

Terapie ormonali: perché sono favorevole


Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano


CONDIVIDI SU
“Ho 55 anni, e da tre anni sto facendo la terapia ormonale sostitutiva perché avevo sintomi insopportabili. Vado a fare la mammografia, e il radiologo mi dice di smettere perché sennò mi viene il cancro al seno. Vado dal medico di famiglia per la prescrizione, e mi dice che è meglio smettere sennò mi viene il cancro. Sono tutti contro queste cure. Perché lei è così favorevole e così fuori dal coro?”.
Valeria T. (Cuneo)

top

La prima ragione è clinica: l’82% delle mie pazienti (contro la media nazionale del 3%!) fa la terapia ormonale, molte da dieci, venti e perfino trent’anni. La loro salute, la loro qualità di vita, la vivacità della loro mente, la loro energia vitale e, non ultimo, la loro sessualità sono di gran lunga migliori rispetto alle coetanee che hanno una menopausa naturale non curata. Nella mia esperienza clinica, nelle donne che assumono la terapia ormonale il numero di tumori al seno non supera quello atteso in base al puro rischio basale, che è del 10%.
In altri termini, 10 donne su cento, in Italia, hanno un tumore al seno senza aver mai assunto un ormone in vita loro! Perché il rischio non aumenta? Innanzitutto, credo, perché uso ormoni bioidentici (ossia uguali a quelli naturalmente prodotti dall’ovaio): molti studi francesi hanno dimostrato la loro innocuità sul seno fino a otto anni d’uso. Poi li uso a basso dosaggio. Tanto per essere concreti, una donna che fa la terapia ormonale ha nel sangue 25-30 picogrammi di estrogeni: in età fertile, questi valori salgono a 200-400 picogrammi, quindi 10-15 volte più elevati. Questi bassi dosaggi sono sufficienti a togliere i sintomi e mantenere un miglior benessere di organi e tessuti, mentre non stimolano il seno. Terzo, perché in parallelo lavoro moltissimo sullo stile di vita: dieta appropriata, niente sovrappeso o obesità, pochissimo alcol, niente fumo, movimento fisico regolare, ossia agisco su tutti i fattori che invece aumentano molto il rischio di cancro al seno, e che le donne sottovalutano. Con migliaia di pazienti in terapia da decenni, un’idea solida me la sono fatta! E sul fronte scientifico? Sono documentata e serena, perché i lavori scientifici li leggo accuratamente, invece di basarmi su titoli sensazionalistici. E i dati sono in linea con la mia esperienza clinica! Se la conforta, gli ormoni li uso anch’io, con piena soddisfazione, in compagnia dell’86% delle ginecologhe del Nord Europa! Contenta?

top

Prevenire e curare - Terapie ormonali: l'ultima verità

L’ultimo studio, pubblicato su Climacteric, rivede dopo 11 anni i dati del Women’s Health Initiative, che tanto avevano spaventato nel 2002, e conclude che:
- errori interpretativi hanno sovrastimato il rischio di tumori al seno, che in realtà è identico fra donne trattate con terapia ormonale e placebo (ossia resta il rischio basale del 10%);
- il rischio è addirittura ridotto nelle donne senza utero che assumono solo estrogeni;
- il rischio di cancro aumenta di più con stili di vita inadeguati, obesità in testa!

top

Menopausa e terapia ormonale sostitutiva - Video stream disponibili sul sito della Fondazione Alessandra Graziottin

Menopausa e terapia ormonale sostitutiva - Prima parte: Impatto sulla qualità della vita
Guarda il video

Menopausa e terapia ormonale sostitutiva - Seconda parte: Evidenze scientifiche e posizioni di consenso
Guarda il video

Menopausa e terapia ormonale sostitutiva - Terza parte: Manifestazione dei sintomi e durata della terapia
Guarda il video

Menopausa e terapia ormonale sostitutiva - Quarta parte: Benefici per il sistema cardiovascolare
Guarda il video

Menopausa e terapia ormonale sostitutiva - Quinta parte: Come ottimizzare la protezione del sistema cardiovascolare
Guarda il video

Menopausa e terapia ormonale sostitutiva - Sesta parte: Come personalizzare la cura
Guarda il video

Menopausa e terapia ormonale sostitutiva - Settima parte: Indicazioni terapeutiche: sintomi, segni, età, familiarità
Guarda il video

Menopausa e terapia ormonale sostitutiva - Ottava parte: Estrogeni e bellezza
Guarda il video

Menopausa e terapia ormonale sostitutiva - Nona parte: La collaborazione fra il ginecologo e gli altri specialisti
Guarda il video

top

Parole chiave:
Cancro al seno - Estrogeni / estradiolo / estriolo - Menopausa / Sintomi menopausali - Stili di vita - Terapia ormonale sostitutiva


© 2012 - RCS Periodici

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.