20/04/2011

Depilazione intima totale: quali precauzioni?


Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano


CONDIVIDI SU
“Con le mie amiche ci siamo trovate a discutere su un aspetto che forse le sembrerà futile: la depilazione totale genitale è rischiosa o no? Può creare problemi? E’ vero, come sostiene l’estetista, che è più igienica? E perché tanti uomini la preferiscono? Dal punto di vista medico, qual è la sua opinione?”.
Caterina, Carla e Ilaria (Trieste)

top

Gentili ragazze, la vostra domanda non è affatto futile e vi rispondo molto volentieri. All’arrivo del primo caldo, moltissime donne si danno una rilucidata generale dall’estetista e molte scelgono anche un look “total nude”, anche a livello genitale, con una depilazione generale senza incertezze.
E’ giustissima la vostra prima domanda: ci sono controindicazioni mediche per effettuare una depilazione completa della zona genitale? Ebbene sì. Innanzitutto, sconsiglio assolutamente questo tipo di depilazione quando la donna soffra di vulvodinia – ossia di dolore esteso ai genitali esterni, spontaneo o provocato dal rapporto sessuale – e/o di vestibolite vulvare: ossia di un’infiammazione dell’entrata vaginale (“vestibolo vaginale”). La vestibolite causa dolore ai rapporti (“dispareunia”), e un bruciore che può persistere per due-tre giorni o più dopo il rapporto stesso. E’ spesso associata a un’infezione ricorrente da candida. Quando è cronica, può contribuire alla più impegnativa (dal punto di vista terapeutico) vulvodinia. Questo problema interessa il 12-15% della popolazione: non è quindi un disturbo, né una controindicazione, marginale (per saperne di più, potete visitare il sito della Fondazione Alessandra Graziottin).
La ragione di queste controindicazioni? Evidente: nella vulvodinia e nella vestibolite, lo strappo per depilare può aumentare il dolore perché vengono stimolate le fibre nervose del nervo pudendo (che innerva i genitali esterni) già iperattive e aumentate di numero, con iperalgesia, a causa dello stato infiammatorio e del dolore cronico, costituendo un ulteriore fattore di infiammazione e irritazione. Inoltre è bene non farla anche in caso di infezioni vulvari (“vulviti”).
Una controindicazione relativa è invece costituita dalla follicolite vulvare: un’infiammazione dei follicoli piliferi, più frequente nelle donne che soffrono di micropolicistosi ovarica, con ipertricosi o franco irsutismo, di prediabete/diabete, di sovrappeso/obesità. Il denominatore comune, in queste situazioni, è un alterato utilizzo periferico dell’insulina, con un aumento della glicemia e quindi della vulnerabilità alle infezioni della pelle e dei follicoli da parte di vari streptococchi e stafilococchi. Nella follicolite ci può essere un peggioramento del quadro infiammatorio a carico dei follicoli, con microascessi, specie se la ceretta totale non è effettuata con perizia e professionalità.

top

Perché molti uomini preferiscono per la compagna la depilazione totale?

Forse perché la ritengono più igienica, perché amano l’effetto più vellutato della cute glabra e perché preferiscono fare sesso orale senza peli. In assenza di controindicazioni, è una scelta estetica del tutto personale.

top

Prevenire e curare - E' vero che il nude look genitale è più igienico?

- In genere no: una normale igiene e la frequentazione di partner parimenti attenti alla cura personale è sufficiente a garantire la salute di cute e mucose genitali e dell’apparato pilifero annesso;
- in caso invece di persone con scarsa igiene, il rischio di parassiti di pube e peli esiste: scabbia e pidocchi vi si possono nascondere felici e passare festosi da un partner all’altro;
- in ogni caso, il peggior rischio per la salute personale è dato da rapporti non protetti dal profilattico, fin all’inizio del rapporto: sono le malattie sessualmente trasmesse la vera emergenza sanitaria e queste passano da un partner all’altro indipendentemente dal fatto che il look vulvare sia “nude” o “nature”. Attenzione, dunque: per la salute, più dell’estetica conta la sostanza del comportamento sessuale.

top

Parole chiave:
Depilazione intima - Dolore vulvare / Vulvodinia - Igiene intima - Vestibolite vulvare / Vestibolodinia provocata


© 2011 - RCS Periodici

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.