17/03/2019

L'ospemifene nella cura dell'atrofia vulvo-vaginale in menopausa. Parte 1: efficacia


Graziottin A.
L'ospemifene nella cura dell'atrofia vulvo-vaginale in menopausa. Parte 1: efficacia
"Science News" - Segnalazioni e commenti on line su articoli scientifici di particolare interesse

CONDIVIDI SU

Commento a:
Di Donato V, Schiavi MC, Iacobelli V, D’oria O, Kontopantelis E, Simoncini T, Muzii L, Benedetti Panici P.
Ospemifene for the treatment of vulvar and vaginal atrophy: a meta-analysis of randomized trials. Part I: Evaluation of efficacy
Maturitas. 2019 Mar;121:86-92. doi: 10.1016/j.maturitas.2018.11.016. Epub 2018 Nov 24

Valutare l’efficacia dell’ospemifene nella cura della dispareunia associata all’atrofia vulvo-vaginale in menopausa: è questo l’obiettivo dello studio coordinato da Violante Di Donato e Pierluigi Benedetti Panici, del Dipartimento di Scienze Ginecologiche, Ostetriche e Urologiche dell’Università “Sapienza” di Roma.
La meta-analisi è stata condotta attraverso una ricerca strutturata su PubMed-Medline, Embase e il Cochrane Controlled Trials Register, fino al 31 luglio 2018, con le seguenti parole chiave: “ospemifene”, “vulvovaginal atrophy”, “dyspareunia”, “SERM” e “randomized controlled trial”. I parametri clinici selezionati sono quattro: pH vaginale, cellule vaginali parabasali, cellule vaginali superficiali, sintomi percepiti, dolore ai rapporti.
Questi, in sintesi, i risultati:
- sono stati presi in considerazione 6 trial che confrontano l’efficacia dell’ospemifene 60 mg con quella del placebo dopo 12 e 52 settimane di trattamento;
- a 12 settimane, le modificazioni registrate a livello di pH vaginale (differenza media standardizzata [Standardized Mean Difference, SMD]: -0.96, 95% CI: -1.12 / -0.81; p < 0.0001), cellule parabasali (SMD: -36.84, 95% CI: -46.95 / -26.72; p < 0.0001), cellule superficiali (SMD: 8.23, 95% CI 3.73 / 12.74, p < 0.0003), e dolore ai rapporti (SMD= - 2.70, 95% CI - 2.88 / -2.52, p < 0.0001) indicano che l’ospemifene è più efficace del placebo nel migliorare le caratteristiche morfologiche e fisiologiche della mucosa vaginale correlate all’atrofia vulvovaginale in menopausa.

L'ospemifene nella cura dell'atrofia vulvo-vaginale in menopausa. Parte 2: tollerabilità e sicurezza

top



FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.